Hai cambiato il modo di parlare con i tuoi amici. Cambia anche il modo di collaborare con i tuoi colleghi.

La Social Organization e il Pensiero Snello

Social Organization

La Social Organization e il “Pensiero Snello” (Lean Thinking), cosa hanno in comune?

Riprendendo un articolo su digitalic di Alessandro Donadio, partiamo da una breve premessa, introducendo proprio il concetto di “Pensiero Snello”.

Lean Thinking significa “Pensare Snello” ed è un paradigma nato dal settore delle automobili e, più precisamente dalla Toyota, ma che si è diramato pian piano anche in altre tipologie di mercato. Lo scopo di questa strategia operativa è quello di aumentare l’efficienza, riducendo al minimo gli sprechi.

Sul sito Lean Thinking, leggiamo che:

Tutta l’azienda viene coinvolta in una visione di insieme tramite la messa a flusso dei processi principali, dalla progettazione fino alla gestione degli ordini:

  • dall’idea di marketing, attraverso il processo di sviluppo di nuovi prodotti, si arriva ad una preserie validata,
  • dalla richiesta del cliente, attraverso il processo di gestione delle informazioni e la gestione degli ordini, si arriva a dare al cliente quello che ha chiesto,
  • dai fornitori, attraverso il processo di trasformazione della produzione, si arriva al prodotto finito imballato
  • dal magazzino e dai prodotti finiti, attraverso il processo di distribuzione/installazione e consegna, si da al cliente la disponibilità del prodotto finito.

Donadio, nel suo articolo, riporta il pensiero dell’industriale Taiichi Ohno: 

“il punto non è il processo, non sono gli scarti. Il punto sono le persone.”

Si evidenzia come questo nuovo paradigma sia stato una rivoluzione culturale prima che una rivoluzione organizzativa e strategica: ogni operaio/dipendente aveva la possibilità di intervenire nella risoluzione dei problemi.

Questo è il punto di connessione più marcato con la Social Organization, che si fonda sulla capacità di accesso alle informazioni, su quello che avviene in tutto il processo (ma anche nell’intera organizzazione, in effetti) e non solo sul task che si sta gestendo. E sulla conseguente attivazione immediata delle persone alla risoluzione di problemi, laddove questi si stiano generando.

Social Organization e Lean thinking hanno, però, anche una differenza: mentre uno standardizza (Lean Thinking), l’altro deve anche innovare e abituare il pensiero a fluire liberamente, senza limiti e costrizioni. E’ quindi necessario offrire nuovi strumenti e nuovi metodi per permettere alle persone di accedere a informazioni, materiali e documenti in qualsiasi momento e di avere la possibilità di condivisione e collaborazione.

La Social Organization è un’opportunità, non un obiettivo. La Social Organization è la nuova infrastruttura su cui poggiare approcci Lean, moltiplicandone gli effetti ed elevandone l’efficacia.

 

Live Demo

Richiesta

Leggi l'Informativa sulla privacy - EX ART. 13 d.lgs. 196/03


Trattamento dati: Acconsento che i dati personali vengano utilizzati per le finalità di cui al punto a (richiesta informazioni)

Profilazione: Acconsento che i dati personali vengano utilizzati per le finalità di cui al punto b (marketing, attività di profilazione)

Iscrizione alla newsletter:  si no

×